casa editrice la fiaccola


Sei nuovi bus moderni per Asf AutolineeParte di un ordine più ampio, portano avanti il rinnovo della flotta


Prosegue il rinnovo della flotta aziendale di Asf Autolinee, che nel 2019 ha previsto l'inserimento di dodici nuovi autobus per un investimento complessivo di 2,5 milioni di euro così ripartiti: 1,54 milioni di euro a carico dell'operatore e 960.000 euro coperti da Regione Lombardia.

Una prima tranche della commessa, per sei veicoli, è stata al centro della presentazione istituzionale tenutasi a Como, che ha coinvolto, tra gli altri, oltre ai vertici dell'azienda di trasporto pubblico locale, il Sindaco della città, Mario Landriscina, e il Presidente della Provincia, Fiorenzo Bongiasca

I nuovi bus di cui sopra, che fanno scendere al di sotto dei 9 anni l'età media del parco circolante di Asf Autolinee, saranno impiegati per la copertura di tratte sia urbane sia extra-cittadine, nello specifico: C10 (la Como-Menaggio-Colico), C45 (Como-Inverigo-Cantù), C46 (Como-Merate-Bergamo) e C47 (Como-Merate). 

Nel 2014 l'azienda del settore Tpl ha avviato un importante piano di ricambio della propria flotta, sostenuto in buona parte da finanziamenti pubblici (circa 7,5 milioni di euro dei circa 21,5 milioni di euro complessivamente destinati all'operazione). Grazie all'investimento è stato sinora possibile sostituire, con soluzioni moderne ed efficienti, 125 dei 306 mezzi in servizio sia a Como (dove sono impiegate in totale 62 unità) e sia nel territorio provinciale. Il 42 per cento dei bus di Asf Autolinee risulta tuttavia ancora di classe Euro 4 ed Euro 3

Le nuove immatricolazioni effettuate da Asf Autolinee sono state 2 nel 2016, 33 nel 2017, 22 nel 2018. Per l'anno in corso si parla, appunto, di dodici bus, che saranno tutti spinti da motore diesel Euro 6 e provvisti, come per il resto della flotta, del dispositivo Driving Style Tools (DST), che aiuta il driver a contenere i consumi e, di conseguenza, la quota di emissioni inquinanti.

"Asf Autolinee costituisce un esempio virtuoso di sinergia vincente tra pubblico e privato a totale beneficio della collettività - ha sottolineato, il giorno della presentazione istituzionale, il Presidente dell'azienda, Guido Martinelli -. Complessivamente quest’anno abbiamo già sostenuto spese per 115.000 euro per manutenzione e migliorie sui fabbricati. Siamo intervenuti sull’autostazione di Menaggio, sui depositi di Lazzago e di Tavernola: con il Comune di Como vogliamo apportare delle migliorie in termini di sicurezza e di comfort nell’autostazione di piazza Matteotti".

Oltre che per quanto riguarda i veicoli, l'impegno dell'operatore sul fronte del trasporto pubblico locale si sta rivolgendo, come ricordato da Martinelli, al miglioramento infrastrutturale, nonché alla formazione dei conducenti in termini di guida sicura/ecologica e di incolumità della persona. 

"Insieme al nostro personale, i mezzi sono il legame tra noi e la clientela e ciò che ci rappresenta agli occhi dei cittadini", ha aggiunto, nella stessa occasione, l'Ammininistratore Delegato di Asf Autolinee, Valentina Astori, che ha sottolineato come, con l'arrivo dei primi sei nuovi bus per il 2019, il parco mezzi abbia raggiunto un'età media tra le più basse in Italia.

Partner