Un Caetano H2.CityGold a idrogeno in prova a OviedoResterà in servizio per tre mesi nel gruppo iberico Alsa



Il 15 aprile scorso, Alfredo Canteli, sindaco di Oviedo, capoluogo delle Asturie (Spagna), ha presentato, assieme all’assessore alle infrastrutture Nacho Cuesta durante una cerimonia sulla piazza della cattedrale, il Caetano H2.CityGold a idrogeno, in prova nei prossimi tre mesi. All’evento erano presenti i rappresentanti delle aziende coinvolte nell’iniziativa: CaetanoBus, Alsa, Duro Felguera, Grupo Hunosa e Nortegas. Il Caetano a zero emissioni ha conquistato tutti grazie alla sua autonomia di più di 400 chilometri e al suo motore silenzioso. Per i prossimi tre mesi, il gestore del Tpl di Oviedo, Transportes Unidos de Asturia - parte del gruppo iberico Alsa - proverà l’autobus a idrogeno in servizio regolare sulle sue linee.

Con questa iniziativa, Oviedo si unisce alle altre grosse capitali europee come Madrid, Londra, Parigi e Dublino che hanno provato gli autobus Caetano alimentati a idrogeno, per capire il potenziale di questa tecnologia rivoluzionaria. Questa è considerata una pietra miliare per il futuro della mobilità sostenibile nella regione.

Il direttore di Alsa per la costa cantarbica ha anticipato che la strategia per l’ implementazione di questi veicoli in città è programmata per il 2022. “È un onore per Caetano che il suo H2.CityGold sia il primo bus alimentato a idrogeno a essere provato a Oviedo. Il nostro obiettivo è d’iniziare con l’uso degli autobus a idrogeno dal 2022 e stiamo lavorando assieme alle amministrazioni comunali e ai partner per raggiungere l’obiettivo di una società a zero emissioni. Siamo contenti di contribuire al futuro della mobilità nella regione delle Asturie con il nostro H2.CityGold”, ha dichiarato Kohei Umeno, direttore commerciale di CaetanoBus.

Partner