casa editrice la fiaccola


Abb pensa al futuro dei bus elettriciSarà in prima fila per le prossime fasi del progetto ASSURED


Ormai ci siamo. Per il quarto trimestre del 2019 è previsto l'avvio di una nuova fase del progetto quadriennale ASSURED Consortium, sviluppato dall'Unione Europea nel quadro del programma Horizon 2020 Green Vehicles. Coordinato dalla Vrije Universiteit Brussel (VUB), si compone di trentanove membri, in rappresentanza di 12 stati, e può contare su un budget di 23.640.000 euro. Una parte consistente - 18.650.000 euro - sono fondi della Commissione continentale.

Tra i componenti che vi collaborano più attivamente troviamo Abb. La multinazionale svizzero-svedese ha infatti svolto un ruolo imprescindibile nella stesura del rapporto 'ASSURED 1.0 Interoperability Reference', ulteriore passo in avanti verso una standardizzazione delle infrastrutture di ricarica per i bus elettrici (più in generale, per i veicoli pesanti zero emissioni). Si intende in questo modo promuovere la riconversione alle zero emissioni del parco circolante legato al trasporto pubblico locale (Tpl).

Nel Rapporto in questione sono chiarite le indicazioni inserite nel progetto, utili a verificare la conformità e l'interoperabilità di mezzi e sistemi per l'approvvigionamento energetico. Resta però ancora un po' di strada da fare ed è proprio a partire da qui che si svilupperanno le simulazioni in programma a Barcellona presso una test house IDIADA selezionata e controllata. Al termine del periodo concordato, nel giugno 2020, è già previsto il passaggio, per un anno, su strade aperte al traffico per una serie di dimostrazioni da tenersi a Göteborg, Osnabruck e Barcellona.

(descrizione)

Abb, a cui si devono già la definizione degli standard di ricarica CHAdeMO e CCS per il settore del trasporto passeggeri, sarà un attore principale anche di questo momento. Metterà infatti a disposizione versioni mobili dei suoi Panto Down e Panto Up, installabili in sole quattro ore, ideali nel caso di operatori costretti a montare un pantografo sul tetto per mancanza di spazi all'interno dei propri depositi.

Frank Muehlon, Managing Director - Global EV Charging Infrastructure Business - di Abb, ha espresso l'orgoglio dell'azienda nel "collaborare all'interno del consorzio ASSURED per aiutare a portare avanti il discorso della standardizzazione della ricarica per i veicoli pesanti elettrici. Le innovative strategie per la tariffazione delineate nel report aiuteranno chi opera con una flotta zero emissioni a ridurre i costi totali di proprietà, contribuendo a una crescita nell'adozione di eBus ed eTrucks e aprendo a un futuro più sostenibile in cui rumore e inquinamento atmosferico saranno significativamente ridotti."-

Gli ha fatto eco Arno Kerkhof, Head of Bus Division and Bus Unit leader dell'Union Internationale des Transports Publics (UITP): "ASSURED sta lavorando per un domani più luminoso per la mobilità elettrica, in cui città e operatori saranno in grado di mixare e abbinare facilmente marchi di veicoli e caricabatterie, migliorarando le flotte".

L'impegno sul fronte della mobilità zero emissioni da parte di Abb - title partner del campionato FIA di Formula E, nonché Official Charging Partner Jaguar I-PACE eTROPHY series - è stato recentemente certificato dalla rivista Fortune, che l'ha inserita al numero 8 della classifica delle imprese che stanno cambiando il mondo.

Partner