Man truck & bus Italia sostiene l’Arena di VeronaScopo è contribuire al rilancio dell’attività artistica colpita dal Covid



Man truck & bus Italia, che ha sede a Dossobuono di Villafranca (Vr), ha contribuito al progetto di fundraising ‘67 colonne per l’Arena di Verona’ raccogliendo l’appello che Fondazione Arena ha rivolto alle aziende che operano nel territorio per contribuire al rilancio dell’attività artistica dopo la forzata sospensione per via della pandemia. Tale progetto è nato con l’idea di ricreare un ideale anello intorno all’Arena e prende il nome dalle sessantasette colonne degli arcovoli distrutti dal terremoto del 1117.

L’economia della città è molto legata al suo anfiteatro che genera un giro d’affari globale di oltre 500 milioni di euro sul territorio. Da oltre un secolo, dal 10 agosto 1913, quando per la prima volta andò in scena l’Aida, per celebrare il centenario della nascita di Giuseppe Verdi, ogni anno l’Arena di Verona si trasforma nel teatro lirico all’aperto più grande al mondo. Ancora oggi l’Aida è l’opera regina della rassegna e richiama ogni anno numerosi appassionati da tutto il mondo che accorrono a vederla in un allestimento unico per via delle scenografie maestose e delle particolari coreografie.

Partner