casa editrice la fiaccola


La leadership elettrica europea di SolarisIl primato garantito e sostenuto da alcune grandi commesse


Berlino, Varsavia e Milano. Sono le tre città europee che, grazie ai contratti di fornitura sottoscritti dalle rispettive aziende di trasporto, sono valse a Solaris il titolo di re dei bus elettrici nel 2019.

Quasi 500 veicoli con trazione zero emissioni ordinati, a cui se ne devono aggiungere altri 90 sempre destinati al territorio del Vecchio Continente.

Nell'anno corrente il costruttore polacco si è aggiudicato un quarto delle gare pubbliche in Europa legate a soluzioni elettriche per il trasporto pubblico locale.

Dai 240 bus zero emissioni registrati cinque anni fa, la flotta specifica firmata Solaris è arrivata a lambire quota 3.500 unità, ossia quindici volte in più rispetto al passato.

La strada è destinata a proseguire in questa direzione, giacché il Parlamento Europeo punta entro il 2025 a convertire alle zero emissioni la metà dei bus circolanti in ambito urbano, quota che dovrebbe salire al 75 per cento dieci anni più tardi.

Un impegno al quale contribuirà anche la nuova generazione di batterie Solaris High Energy Plus annunciate per l'autunno, che vedranno la loro capacità massima pressoché raddoppiata.

Partner