casa editrice la fiaccola


Che successo per Busworld Europe!Lo spostamento a Bruxelles nel 2019 ha arriso alla fiera biennale


Ai 29.000 metri quadri aggiuntivi di superficie espositiva aggiunti in occasione dell'edizione 2019 di Busworld Europe, al debutto presso l'area Expo di Bruxelles dopo lo spostamento da Kortrijk Xpo, sono corrisposti ulteriori numeri in crescita, come certificato dal bilancio stilato alla chiusura dell'evento nella capitale belga in data 23 ottobre scorso:

  • 511 espositori, di cui 176 nuove acquisizioni, contro i 376 del precedente appuntamento del 2017;
  • 39.978 visitatori, oltre 2.500 in più;
  • 37 paesi rappresentati, con prevalenza di addetti ai lavori dalla Turchia, dalla Germania e dalla Cina, sul lato espositori, e 143 stati di provenienza per il pubblico contro i 118 di due anni fa.

"Edizione dopo edizione, la crescita e l'internazionalizzazione sono andate di pari passo - ha commentato Redgy Deschacht, presidente di Busworld -. Questa rappresenta naturalmente la migliore evoluzione possibile per cui abbiamo lavorato e in cui abbiami speriamo. Non saremmo stati in grado di farlo senza il supporto che i nostri espositori non ci fanno mai mancare".

I riconoscimenti assegnati nel corso della fiera del Vecchio Continente riservata a Bus e Coach (l'appuntamento del 2019 è stato contrassegnato dai più importanti aspetti inerenti all'elettrificazione), sono andati ai seguenti modelli:

  • Grand Award Bus: Van Hool Exqui.City FC Design Pau a celle a combustibile con alimentazione a idrogeno (la soluzione 'green' ha conquistato, grazie al dato sull'autonomia operativa, anche l'Ecology Label)
  • Green Award Coach: Volvo 9900 (è stato premiato per il design, la qualità di guida, il comfort, le performance in accelerazione e le richieste sul lato manutentivo). Per i sistemi di sicurezza attiva e passiva, il pullman svedese ha fatto portare a casa al Marchio, nuovamente, anche il Safety Label

Gli altri Labels of Excellence sono andati, per i Bus, al Mercedes-Benz eCitaro (Comfort Label), al Man Lion's City Hybrid (Safety Label) e allo Yutong U12 (Design Label); mentre, per i Coach, al Van Hool EX11H 'ex aequo' con il Setra Topclass S 531 DT (Comfort Label), allo Yutong T13 (Design Label) e all'ICe12 dello stesso Brand (Ecology Label).

Per quanto attiene invece agli Innovation Labels, assegnati ai prodotti più innovativi, dalla rosa iniziale di 66 soluzioni è stata tratta una lista ridotta di 27, che sono stati valutati dalla giuria di Busworld durante una visita compiuta in data 17 ottobre scorso. Di seguito riportiamo i risultati, che vedono premiati, dalla parte dei veicoli, King Long Motor Group con l'Apolong ed Ebusco con l'Ebusco 3.0.

Il riconoscimento è stato tributato poi a sette soluzioni, per un totale di nove complessivi: AKASystem AKM CYC – The Ultra High Energy Module (Akasol) - CeTrax (ZF Friedrichshafen AG) - Digital VisionSystem (MEKRA Lang) - GEA Bock HR40 StarCO2mpressor (GEA Bock GmbH) - Lilon Fire (DAFO Vehicle Fire) Protection - MirrorEye (Stoneridge | Orlaco) e Volvo Electric Driveline di Volvo Bus Corporation.

Il calendario della Busworld Academy è stato animato da 154 relatori e da oltre mille partecipanti, 550 dei quali all'International Bus Conference (i delegati sono stati accompagnati da UITP a visitare, secondo percorsi tematici, la fiera presso l'Expo Brussels).

Le date da segnare sin d'ora in agenda (la prevendita partirà nella primavera del prossimo anno) sono quelle dall'8 al 13 ottobre 2021. Location confermata sin d'ora, l'area espositiva della capitale belga, dove Busworld Europe festeggerà i suoi cinquant'anni di vita.

Partner