Al Gran Premio F1 di Monza con AutoguidovieA bordo solo con mascherine chirurgiche o Ffp2




In occasione del Gran Premio d’Italia di Formula 1 a Monza, nel weekend del 10-12 settembre, Autoguidovie ha potenziato il proprio servizio nell’area del capoluogo brianteo. In particolare, in accordo con la prefettura di Monza e Brianza e con l’Agenzia per il trasporto pubblico locale della Città metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia, nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 settembre sarà potenziata la linea Z221 che transita dal comune di Vedano al Lambro (Mb), dov’è situata una delle porte di accesso al Parco di Monza, al cui interno, proprio nelle immediate vicinanze di tale varco è situato l’ingresso principale del circuito.

L’autolinea Z221, che normalmente congiunge il capolinea della metropolitana rossa di Piazza 1° Maggio e stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni (Mi) con la stazione delle Ferrovie Nord Milano di Mariano Comense (Co), verrà potenziata nella giornata di sabato nelle fasce orarie comprese tra le 8:30 e le 14:30, per poi riprendere dalle 16:30 alle 20:30. Domenica, in occasione della gara, il servizio verrà potenziato cominciando un’ora prima - alle ore 7:30 - per poi proseguire con le stesse modalità del giorno precedente.

Per poter viaggiare sulla linea Z221 è necessario essere muniti di regolare titolo di viaggio acquistabile comodamente presso il punto vendita allestito davanti alla stazione ferroviaria di Monza o per evitare le file anche tramite l’App Autoguidovie. Alle fermate, per evitare assembramenti e garantire il corretto distanziamento saranno presenti agenti della Polizia Locale e personale della Protezione Civile. Al fine di garantire un’adeguata capacità di trasporto e per assicurare il comfort e la sicurezza dei passeggeri, tale linea verrà effettuata con autosnodati.

Nei giorni di svolgimento della prestigiosa competizione automobilistica la zona dell’autodromo non sarà raggiungibile con auto e moto private, che dovranno essere lasciate nei parcheggi esterni, con l’unica eccezione concessa ai veicoli che trasportano persone diversamente abili già in possesso di biglietto d’ingresso e di regolare contrassegno invalidi.

Autoguidovie ricorda inoltre che l’accesso a bordo dei mezzi di trasporto deve avvenire con almeno mascherina chirurgica regolarmente indossata in modo da coprire naso e bocca. Le cosiddette ‘mascherine di comunità’, ossia quelle in tessuto realizzate in maniera fai da te o regolarmente in commercio, non essendo dispositivi medici, in base alle nuove disposizioni ministeriali sono vietate.

Partner